Ezio Mauro – Il Condannato

Cronache di un sequestro. 

A quarant’anni da quel 9 maggio del 1978, quando il corpo del presidente della DC fu ritrovato morto in una Renault 4 a Roma, Ezio Mauro, storico direttore di Repubblica, ripercorre le vicende legate all’omicidio di Aldo Moro, uno degli avvenimenti cruciali della storia della Prima Repubblica. Dal rapimento dello statista, ai 55 giorni di prigionia, fino all’uccisione e al ritrovamento del suo corpo, lo spettatore viene condotto dentro l’attualità di quei giorni attraverso lo sguardo di un cronista la cui narrazione, a distanza di decenni, si condisce di momenti lirici di grande impatto emotivo. Lo spettacolo prevede una serie di date itineranti organizzate nei teatri di diverse città, tra le quali Roma, Venezia, Brescia, Caldonazzo e Chiavari.

Il lavoro della C3

Grazie ad una telecamera ptz fornita da C3 e comandata direttamente dal palco, il giornalista viene accompagnato dalle immagini dei giornali, dalle fotografie e dalle riviste selezionate per lo spettacolo. Queste vengono poste e riprese autonomamente da Massimiliano Briarava tramite la telecamera ptz controllata con un telecomando. L’artista è in grado di vedere esattamente ciò che viene proiettato sul fondale del palco grazie ad un monitor posto di fronte a lui. I dettagli che la telecamera ptz riesce a riprendere sono spettacolari: basti pensare ai testi che l’artista legge durante lo spettacolo teatrale. Siamo in grado di inquadrarli e zoomarli perfettamente pur essendo a 5 metri e più di altezza!
C3 ha effettuato anche le riprese video delle prime date.
Trattandosi di uno spettacolo teatrale, è stato scelto di non effettuare il live streaming.

Trovate qui il link al sito di Elastica, agenzia che cura lo spettacolo, per maggiori informazioni.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

No Comments

Post a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi